Ristrutturazione facciate

Ristrutturare le facciate nei centri storici

Abitare nel centro storico di una città o di un paese è senza dubbio molto affascinante e di prestigio. La legge tutela i centri storici dal punto di vista urbanistico quindi occorre conoscere quali sono le normative vigenti, nel momento in cui si decide di effettuare una ristrutturazione. Ad esempio, rivolgersi a ponteggi Milano per effettuare i lavori.

Ovviamente una casa nel centro storico ha un suo valore ma anche è legata a determinate caratteristiche architettoniche, le quali non possono subire modifiche liberamente.

Occorre sempre considerare tutti i vincoli storici, paesaggistici e architettonici in vigore, i quali regolamentano il centro storico e lo preservano anche da eventuali inadeguatezze, mancanze, addirittura abusi edilizi che andrebbero a nuocere all’intero nucleo urbano.

Come partire

Per prima cosa bisogna avere bene in mente che tipo di lavoro deve essere svolto e affidarsi a professionisti del settore. L’iter burocratico da seguire, per poter ristrutturare casa nel centro storico non è semplicissimo e comunque va realizzato accuratamente, onde evitare multe salate inaspettate. Gli edifici contrassegnati come storici, i quali hanno anche il vincolo della Sovrintendenza ai Beni Culturali richiedono grande attenzione.

Inoltre va considerato che esistono anche delle difficoltà logistiche da dover risolvere. Si tratta, ad esempio, delle difficoltà tipiche dei palazzi più antichi, che possono mettere in difficoltà i professionisti del settore stesso, per questo occorre rivolgersi a ditte specializzate, anche per quanto riguarda l’allestimento dei ponteggi Milano. Tra le varie spese infatti bisogna calcolare anche i costi per l’occupazione temporanea del suolo pubblico da parte del cantiere, e quindi degli eventuali ponteggi Milano.

Gli incentivi

A seguito dell’ultima legge finanziaria, gli incentivi per la ristrutturazione di una casa sono leggermente cambiati. Si possono, in alcuni casi, richiedere i rimborsi per quanto riguarda una parte degli interessi passivi pagati nella richiesta di forme di finanziamento, oppure è possibile richiedere l’esenzione dai costi legati alle imposte e alle tasse locali.

Inoltre le modalità di erogazione non sono le stesse in ogni zona. Gli incentivi possono essere ricevuti tramite la partecipazione ad un bando oppure tramite semplice presentazione di una domanda, seconda le modalità e le tempistiche previste.

 

Consigli

Il progetto di una ristrutturazione nel centro storico deve essere oculato. Innanzitutto, nella ristrutturazione, occorre mirare ad adeguare l’abitazione ad uno standard contemporaneo senza snaturarne il valore storico. In tal senso si può agire principalmente dall’interno. Ciò può avvenire infatti tramite la scelta dei materiali più opportuni e tramite una adeguata ridefinizione degli spazi.

Spesso è opportuno e di sicuro impatto lasciare alcuni elementi della parte storica dell’edificio, come le travi a vista oppure il muro mattonato senza intonacarlo. L’elemento principale dell’appartamento fa la differenza e si può optare per il legno, sui pavimenti e la boiserie, in modo tale da non creare distacco e freddezza che non si adeguano ad un immobile dal valore storico e artistico.

 

Limitazioni

Ovviamente agire sulla facciata è strettamente limitato dalla legge e dai vari vincoli, come accennato fino ad adesso. Ciò però non significa rinunciare a ristrutturare la casa nel centro storico. Bisogna trovare soluzioni ottimali e differenti. Ad esempio, per poter avere più luce all’interno della casa nel centro storico, si possono indicare alcune efficienti alternative.

Non sarà possibile aprire nuove finestre ma si potranno creare dei lucernari sul tetto. Per aumentare la luminosità internamente si consiglia anche di optare per pavimenti chiari, mobili bianchi con accessori in vetro, stoffe, tende cuscini e rivestimenti in colori panna e beige, specchi alle pareti, elettrodomestici in acciaio. Il tutto per poter riflettere la luce maggiormente possibile.

Fonte: CDI PONTEGGI Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *